San Prospero

Intitolata così per ricordare la sottostante e antica percorrenza alla pieve segnata dalle processioni religiose che raggiungevano l’antica chiesa plebana, oggi abbandonata, che sorgeva su di una piccola collina in località Bottagna e che costituiva un luogo di preghiera, di incontro di religiosità dell’intero borgo.

Come “plebem de Vesano” la chiesa di Corongiola è nominata nel privilegio di Innocenzo III al Vescovo di Luni con cui conferma, a quel prelato, le pievi della sua circoscrizione diocesana.

Del Mare

In questa camera da uno studio condotto dall’università di Genova in onore delle Colombiadi si è scoperto che nell’ Agosto 1492 è salpato da Palos assieme a Cristoforo Colombo sulla Caravella Pinta, un marinaio, Giovanni soprannominato “Da Vezzano” per indicarne la sua origine nativa.

Questa camera è a lui dedicata, in riconoscimento delle le ataviche virtù marinare del nostro popolo contribuendo così al cambiamento del mondo intero.

Questa camera prende anche il nome “del mare” per i suoi arredi e suppellettili recuperati realmente negli arenili o in mercatini della costa ligure. Gode di una piccola terrazza verso la Torre Pentagonale e la sottostante chiesetta sconsacrata attualmente utilizzata al venerdì sera dalla banda musicale del paese che scandisce note… diventano “intriganti” nel silenzio del borgo.

Arco di San Giorgio

La Camera spazia sui due lati della Piazza. E’ intitolata all’Arco di S.Giorgio per la vicinanza al “volto” in cui i Vezzanesi raggiungevano la parte sottostante del paese per poi scendere verso la piana del fiume Magra.

La denominazione di S.Giorgio è strettamente legata alla storia religiosa della dominante, ne è il santo protettore, le sue immagini devozionali sono presenti in molte comunità vallive sottoposte allo stesso dominio.

Torre Pentagonale

Da questa camera di ampie dimensioni e molto luminosa si gode la vista, tramite le due finestre ad angolo della sottostante p.zza Regina Margherita e dalla sovrastante Torre pentagonale, fatta costruire, secondo alcuni, da Castruccio Castracani Signore di Luni: “Pentagonam turrim mira Castruccius arte struxit, qui nulli Marte secondus erat”.

Questa costruzione suggestiva introduce anche l’esistenza di un sistema fortificato nel borgo di Vezzano Basso.

Scroll Up